Salute mentale

Nell’area della Salute Mentale si dovranno considerare, ai fini della progettazione degli Interventi da attuare, i bisogni espressi sia dai cittadini affetti da disabilità psichica che dai pazienti psichiatrici stabilizzati.

I Progetti Riabilitativi che si andranno qui a programmare dovranno considerare il cittadino nel suo contesto vitale, riducendo in tal modo il ricorso all’istituzionalizzazione attraverso il rafforzamento della rete dei servizi territoriali e delle risorse del territorio.

Secondo quanto disposto dal Regolamento Regionale n. 11/2008 è compito dell’Ambito promuovere interventi rivolti all’inclusione sociale di soggetti affetti da disabilità psichica e psichiatrica, con l’obiettivo di promuovere il loro reinserimento socio/lavorativo.

Obiettivo, già perseguito dall’Ambito, tramite l’attivazione a favore di detto target di utenza di Tirocini Formativi. Si dovrà procedere ad una maggiore collaborazione tra Istituzioni, realizzando un processo di aiuto che sia realmente integrato non solo con l’aspetto puramente assistenziale e sanitario, ma anche con le politiche del lavoro e della formazione.

Questo aspetto nasce dalla considerazione che sul nostro territorio risulta carente la rete delle cure domiciliari e i percorsi di reinserimento sociale e lavorativo, nonché la sporadica presenza di strutture a limitata intensità assistenziale capaci di accompagnare il percorso di recupero e il mantenimento dell’autonomia dei pazienti.

Gli obiettivi specifici dei servizi relativi all’area de quo sono:

  1. il rafforzamento delle abilità residue e dell’autonomia del disabile psichico, con un conseguente incremento del processo di integrazione comunitario, tramite l’attivazione dell’ Assistenza Educativa Domiciliare (A.D.E.), garantendo una costante attività di monitoraggio, in merito ai risultati conseguiti, da parte dei Servizi preposti territorialmente (C.S.M.);
  2. porre le basi per una maggiore fruizione del disabile psichico o psichiatrico presso Centri Diurni Socio/Educativi e Riabilitativi;
  3. il rafforzamento di interventi finalizzati all’inserimento occupazionale, tramite l’attuazione di Tirocini Formativi.